Docenti

Il corpo docente della Scuola di Paleoantropologia di Perugia viene selezionato annualmente dal Comitato Scientifico con l’obiettivo di costruire per i partecipanti un’offerta didattica sempre aggiornata, diversificata e di altissimo livello.

Per l’edizione 2019 sono stati invitati a Perugia i seguenti docenti:

Conferenza d’apertura:
Stefano Benazzi
Docente di paleoantropologia e bioarcheologia all’Università di Bologna, i suoi studi si focalizzano principalmente sulle fasi recenti dell’evoluzione umana (Paleolitico medio-superiore), ossia sulla diffusione dell’uomo anatomicamente moderno in Europa e l’estinzione dei Neanderthal. Le sue ricerche fanno largo uso di metodi computerizzati per l’analisi morfologica e morfometrica dei resti scheletrici, soprattutto denti. Dal 2017 dirige il progetto “SUCCESS – The earliest migration of Homo sapiens in southern Europe: understanding the biocultural processes that define our uniqueness”, finanziato dallo European Research Council (ERC).

Conferenza di chiusura:
Kennis & Kennis
I gemelli olandesi Adrie e Alfons Kennissono tra i più popolari paleoartisti viventi. Autori di splendide illustrazioni di animali preistorici, sono noti soprattutto come scultori di modelli a grandezza naturale di ominidi, esposti in alcuni dei musei più importanti al mondo (Natural History Museum London, Museum Naturalis Leiden, Neanderthalmuseum Mettman, MUSE Trento, ecc.). Le loro ricostruzioni, estremamente accurate dal punto di vista scientifico, si contraddistinguono per l’eccezionale espressività, che rappresenta il loro vero marchio di fabbrica. Si deve a loro, tra l’altro, la recente realizzazione della ricostruzione dell’Uomo di Altamura, esposta nella città pugliese.

Ospite straordinario della Nona edizione:
Silvana Condemi
Paleoantropologa, è direttrice di ricerca al CNRS presso l’Università di Aix-Marseille, in Francia. La sua ricerca si concentra sui Neanderthal e sui primi umani moderni in Medio Oriente, nonché sull’evoluzione delle popolazioni del Pleistocene Medio e sulla variabilità di Homo sapiens. È autrice di numerosi volumi sia prettamente scientifici che di carattere divulgativo, tra cui “Mio Caro Neandertal”, scritto in collaborazione con François Savatier e pubblicato in Italia da Bollati Boringhieri.

Primo Livello – Formazione di base
Daniele Aureli (Università di Bologna), Archeologia Preistorica
Giovanni Boschian (Università di Pisa), Geologia, Ecologia Preistorica
Marco Cherin (Università di Perugia), Paleontologia dei Vertebrati
Jacopo Crezzini, Francesco Boschin (Università di Siena), Archeozoologia
Stefano Grimaldi (Università di Trento), Archeologia Preistorica
Donatella Magri (Sapienza Università di Roma), Paleobotanica
Giorgio Manzi (Sapienza Università di Roma), Paleontologia umana
Damiano Marchi (Università di Pisa), Morfologia Funzionale
Jacopo Moggi Cecchi (Università di Firenze), Paleontologia umana
Olga Rickards (Università di Roma Tor Vergata), Antropologia Molecolare

Secondo Livello – Workshop Tutto sui Neanderthal
A cura di Giorgio Manzi (Sapienza Università di Roma)
Costantino Buzi (Sapienza Università di Roma)
Fabio Di Vincenzo (Sapienza Università di Roma)
Donatella Magri (Sapienza Università di Roma)
Ileana Micarelli (Sapienza Università di Roma)
Antonio Profico (Sapienza Università di Roma)
Marco Cherin (Università di Perugia)
Stefano Grimaldi (Università di Trento)
Fabio Santaniello (Università di Trento)
Giovanni Boschian (Università di Pisa)
Damiano Marchi (Università di Pisa)
Jacopo Moggi Cecchi (Università di Firenze)
Olga Rickards (Università di Roma Tor Vergata)
Flavio De Angelis (Università di Roma Tor Vergata)